Address:
Via Museo 43
39100 , Bolzano
Italia

Il Museo Archeologico dell’Alto Adige è una struttura museale di elevato valore storico-culturale poiché conserva ritrovamenti dell’area alto atesina dal Tardo Paleolitico (12.000 a.C.) fino all’epoca carolingia (800 d.C. circa).
L’esposizione al pubblico è suddivisa su due piani.

Al piano terra ci sono sezioni dedicate a:
- Tardo Paleolitico e Mesolitico (12.000 – 5.000 a.C.);
-Neolitico (5.000 – 3500 a.C.);
-Età del Rame (3.300 – 2.200 a.C.);
-Età del Bronzo (2.200 – 1.000 a.C.);
-Età del Ferro (1.000 – 15 a.C.);
-Epoca Romana (15 a.C. – 400 d.C.);
-Tarda antichità e Alto Medioevo (400 – 1.000 d.C.).

Al primo piano è conservata la mummia del cosiddetto Uomo venuto dal ghiaccio o uomo di Similaun, il cui corpo si è conservato nei secoli perché rimasto racchiuso nel ghiacciaio e ritrovato nel 1991 insieme ad armi, arnesi e attrezzi che portava con sé. La sua scoperta è stata fondamentale per ricostruire lo stile di vita dei primi insediamenti alpestri di comunità umane vissute 5.300 anni fa all’Età del Rame e per effettuare studi anatomici su un uomo di quel periodo.
Attualmente i resti dell’Uomo venuto dai ghiacci, osservabile da un pannello di vetro, sono conservati in una cella frigorifera alla temperatura di – 6°C con umidità relativa dell’aria pari al 98%.

Ricostruzioni, modelli, immagini stereoscopiche, stazioni multimediali interattive, video e pannelli didascalici illustrano i risultati delle ricerche scientifiche internazionali.

Il Museo Archeologico dell’Alto Adige presenta caratteristiche particolari poiché riserva trattamenti particolari a famiglie con bambini per avvicinare grandi e piccini a un’esperienza unica nel suo genere.

Innanzitutto i piccoli visitatori, che fino a 6 anni accedono gratuitamente al museo, possono usufruire di audioguide speciali a loro riservate a fronte di un prezzo davvero modico. Sono poi disponibili guide acustiche per tutti in italiano, ladino, tedesco, inglese, francese e spagnolo.

Durante tutto l’arco dell’anno è in vendita la Carta Famiglia, una carta a prezzo fisso (e conveniente) per l’ammissione di due adulti e tutti i bambini al loro seguito.

Inoltre nei mesi di luglio e agosto vige la promozione Spazio Famiglia, che include la possibilità a mamma e papà di visitare il museo in tranquillità mentre i pargoli sono accuditi e intrattenuti da personale competente (in tal caso la Carta Famiglia estende il servizio anche a Spazio Famiglia).

Dulcis in fundo, nelle giornate di giovedì e venerdì i bimbi tra gli 8 e gli 11 anni possono festeggiare il compleanno insieme ai loro amichetti all’interno del museo (massimo 10 bambini; è necessario prenotare con almeno due settimane di anticipo), dove si organizza un gioco tematico sulle tracce del passato, si spengono le candeline, si mangia la torta e si sorseggiano bibite.

Orari di apertura
Il Museo Archeologico dell’Alto Adige è aperto dal martedì a domenica dalle ore 10 alle ore 17.30 (chiusura ore 18.00).
Lunedì chiuso, tranne nei mesi di luglio, agosto e dicembre (apertura 7 giorni su 7).
Il 24 e il 31 dicembre il Museo anticipa l’orario di chiusura alle ore 15.00 (ultima entrata alle ore 14.00).
Chiusura nelle giornate del 1° gennaio, 1° maggio e 25 dicembre.